Cento Note
Note per una Sinfonia
12 Ogni dolore nasce da un infinito amore

CE87


Vorrei essere un umile vaso di pietra,
per custodire tutta la scienza del mondo.

Vorrei essere un semplice soffio di tramontana,
per sussurrare amore all'orecchio di chi mi ama.

Sagge e pure sarebbero le mie parole,
ma ho bevuto alla sacra fonte nel buio della foresta.

Ho attraversato il fuoco senza bruciarmi
e con uno sguardo ho dominato il drago.

Sono la faccia scura della luna
e sola attraverso la notte.

Ogni dolore nasce da un infinito amore,
ogni amore cresce sulle radici di un antico dolore.


Questo lo puoi leggere anche su Facebook
(Clicca sulla foto a colori)

Luglio 2017 © Maris Davis